La SERP di Google sembra un mostro per i comunicatori, qualcosa di troppo tecnico e incomprensibile, a cui guardare con un misto di sospetto e di fastidio. Ma la SERP ha anche un lato umano insostituibile: i buoni contenuti e le relazioni. 

Il lato umano della SERP sono le relazioni digitali. Le digital pr sono importanti per il link building, che è una tecnica per creare una rete di collegamenti utilizzati da Google per dare validità ai nostri contenuti. Vediamo come.

Il link building: cos’è e perché è utile per dare validità ai contenuti online.

I link sono da sempre alla base del web, ci permettono di navigare e di passare da una pagina all’altra; di esaudire il desiderio di approfondimento o soddisfare una curiosità.

Cos’è il link building? 

Il link building è la costruzione di una rete di link, frutto di esperienza, tecnica, e relazione.  

Quanto più i link al nostro sito arrivano da fonti correlate (per tema, ad esempio) e autorevoli, tanto più Google premierà questa capacità con un attributo di valore a ciò che scriviamo. Il link building fatto bene permette di scalare verso l’alto il motore di ricerca: se arriviamo in buone posizioni centreremo l’obiettivo: farci leggere. Visto che la scrittura, anche nel web, non è un esercizio a se stante ma un mezzo. Qui un articolo molto approfondito sul tema link building (link: https://www.studiosamo.it/link-building/)

Le Digital PR sono quelle attività online volte a promuovere prodotti, servizi, progetti o eventi di unazienda o di unorganizzazione attraverso relazioni digitali.” Fonte: Wikipedia

Il lato umano della SEO: le digital pr

Ci sono molti manuali, articoli, video e pagine che si fanno concorrenza spietata su come fare strategie di ottimizzazione dei contenuti. Pochi spiegano che questo lavoro ha a che fare con il lato umano, con la capacità di scrittura, con la comunicazione e con le relazioni. Proprio come tutte le attività di comunicazione off line (dall’ufficio stampa tradizionale al giornalismo), il link building non è un puro calcolo. Tanto più da quando Google penalizza i finti collegamenti e i collegamenti di scarsa qualità e premia invece link pertinenti e le co-correlazioni di argomento.

Si tratta di quello che un comunicatore, un addetto stampa, un brand journalist, un professionista delle pr digitali fanno abitualmente per far pubblicare notizie e informazioni mirate. Si parte da un database di siti, blog, una mappatura di stakeholder che trattano il nostro argomento o che ad esso sono correlati, e si lavora costruendo buoni contenuti e buone relazioni.

Per spiegare un po’ la SEO

Nessuno scrive per se stesso, tanto meno un comunicatore. Il nostro compito è riuscire a farci leggere e sempre più ci dobbiamo destreggiare all’interno di aree molto competitive. Per questo sono utili le regole base della SEO (Search Engine Optimization) a cominciare dalle parole chiave. Non l’abuso di parole chiave, la vecchia keyword density, ma la presenza di insiemi di parole e di argomenti correlati. Google è attento (come nel caso del link building) alla nostra parola chiave e a come quella parola viene associata ad altre pertinenti che ruotano attorno al nostro argomento.

Una menzione in un sito autorevole che rimanda al nostro, richiede un investimento notevole di tempo, ma tanto più il lavoro è fatto bene tanto più sarà apprezzato dal lettore e dal motore di ricerca.

La scrittura online è un elegante equilibrio tra il fattore umano e le regole di Google. 

Tanto più quello che scriviamo è fatto bene, un mix di regole SEO e fattori umani, tanto più saremo premiati nel tempo: se con la SEM (cioè le attività a pagamento) abbiamo visibilità immediata, è con i buoni contenuti che resteremo più a lungo nel mondo digitale. 

Al centro della SERP e della SEO: il lettore

Dal lockdown del 2020 siamo tutti molto più online (link all’articolo), ed è difficile destreggiarsi tra i contenuti che meritano tempo e attenzione. Alla fine ciò che conta è offrire al lettore un testo piacevole ed interessante. Digital pr, testi ottimizzati in chiave SEO, utilizzo di co-relazioni e della link building permettono di scalare la SERP e di raggiungere buone posizioni a lungo a patto che al centro ci sia sempre un valore umano: il lettore.

About the Author: Anna Romanin

Affidabile e precisa, aiuto le aziende e le persone a definire la propria presenza digitale e reale. Con un pizzico di naturale eleganza che non guasta mai.

Condividi questo articolo? Diffondilo sui social!

Ti potrebbero interessare

Leave A Comment

By Published On: Gennaio 29th, 2021Categories: comunicazione